A Monfalcone l’Abano crea meraviglie ma rimane a bocca asciutta: 1-0

Trasferta a Monfalcone per gli aponensi che incassano la seconda sconfitta del campionato dopo 90 minuti giocati a ferro e fuoco. Ore 15.00 fischio di inizio con cielo coperto e tribune gremite con oltre 300 spettatori.
Il primo tempo si apre con uno studio reciproco tra le squadre a centro campo. Al 10′ Bezzo tenta in solitaria da fuori area incontrando Ruzzarin attento a sventare. Al 15′ Thomassen ricambia con un tiro lungo da fuori area che Contento para. Al 19′ una mischia pericolosa in area neroverde impegna Zattarin che risolve in angolo. Al 20′ Tescaro crossa dalla destra a Bortolotto calcia a botta sicura su Contento che para al volo. Al 35′ Bortolotto approfitta di una mischia in area avversaria e cerca l’angolo della porta mandando fuori di poco. Al 40′ l’Abano crea una splendida occasione da gol con Maistrello su assist di Bortolotto, ma Contento para in angolo. Al 43′ discesa di Munarini su lancio di Rampin e nuova parata di Contento.
Nel secondo tempo l’Abano riparte energicamente con 2 azioni da gol consecutive: al 5′ slalom di Munarini che tira in porta a botta sicura trovando Contento che blocca. All’8′ cross dalla sinistra di Zattarin per Bortolotto che tenta di insaccare di testa ma il portiere risolve con ottimi riflessi. Al 20′ il Monfalcone reclama rigore su Rovic e al 25′ lo ottiene quando l’arbitro fischia per fallo di Tescaro su Bezzo: Godeas trasforma in gol e porta i padroni di casa in vantaggio. Al 40′ traversa di Tescaro su cross di Bortolotto sul quale riparte il Monfalcone obbligando Ruzzarin ad una parata di emergenza su Rovic lanciato a rete.
Gli ultimi 5 minuti di gioco vendono gli aponensi spinti in avanti a proporre continue azioni di gol che il Monfalcone chiude senza cedere il passo.
Parole amare di De Mozzi sulla valutazione della gara: “tra noi e il Monfalcone ci sono almeno 5 gol di differenza. Così come è stato la scorsa settimana con la Sacilese. Loro sono entrati in area una volta e gli abbiamo regalato un rigore (che non c’era), noi abbiamo creato davvero tanto, giocato molto bene a centrocampo e in difesa, siamo arrivati fino all’area piccola almeno 5 volte e poi stop. Ci fermiamo lì, manca sempre il gol finale e questo è un’assurdità. Non so se sia più un nostro limite tecnico o la mancanza di vera fame agonistica; fatto sta che adesso ci aspettano 3 gare consecutive con squadre di livello e noi ci siamo persi 6 punti preziosi in classifica. Adesso siamo obbligati a dover soffrire molto e questo dovevamo evitarcelo”.
Settimana dunque di fuoco per gli aponensi che domenica prossima alle 15 scendono in campo contro la Vitus Vecomp presso lo Stadio di Abano,finalmente di nuovo agibile.
Abano: Ruzzarin Alex (1); Tescaro Alessandro (2), Zattarin Filippo (3), Ballarin Alessandro (4), Meneghello Gianluca (5), Thomassen Dan (6), Bortolotto Enrico (7), De Cesare Massimo (8), Munarini Luca (9), Maistrello Mattia (10), Rampin Federico (11). A disposizione: Sinigaglia Matteo, Rinaldi Alessandro, Cartura Matteo, Antonioli Paolo, Cuccato Federico, Petito Davide, Creati Alberto, Bison Andrea, Barrichello Fabio.
Monfalcone: Contento Michele (1), Fernandez Fabian (2), Cociani Jacopo (3), Villanovich Luca (4), Pratolino Fabrizio (5), Zanon Christian (6), Bezzo Luca (7), Catania Antonino (8), Godeas Denis (9), Rodic Alexander (10), Zetto Federico (11). A disposizione: Colin Marco, Fross Luca, Kozmann Bernado, Loperfido Andrea, Beroia Marco, De Gregorio Mattia, Gernani Steven, Bertoni Tommaso.
Marcatori: Godeas Denis (27′, 2 tempo)

(foto di repertorio)

Lascia un commento