Juniores: a Forlì non gira ed è un 3-0

Forlì, 15 novembre – Oggi gita fuori porta. Partenza dal grande parcheggio di Abano qualche minuto dopo le 9. Le lezioni dei calciatori-studenti saltano, autorizzate da genitori, professori, presidi ed accolte con grande gioia dai ragazzi.

Autostrada A13 direzione Bologna, sosta in autogrill ed arrivo nel moderno e deserto ristorante nei pressi di Cesena verso le ore 11,15. Pranzo a base di pasta al pomodoro e prosciutto crudo o bresaola, addolcito alla fine da una crostatina da supermercato, pallida come una frittata fatta con uova di cormorano albino.

Dieci minuti di relax e nuovo imbarco sui candidi pulmini sponsorizzati Abano-Alì che corrono rapidi tra le colline fino allo stadio di Meldola, un minuscolo paese perso tra vigneti ingialliti e nebbie incombenti.

Solite procedure pre-gara e riscaldamento. A causa dei numerosi infortuni trovano posto sulla lista dei convocati anche tre allievi elite, classe ’99.

Dopo il puntuale fischio d’inizio la gara si snoda con azioni a centrocampo senza alcun affondo da parte dei contendenti. Sembra che le due compagini si equivalgano, ma col passare del tempo il Forlì comincia a guadagnare metri e a farsi minaccioso dalle parti di Bastianello. Cominciano i cross e i calci d’angolo; è il preludio del gol. Una di queste pressioni favorisce un tiro dal centro area che si infila alla sinistra del numero uno aponense che sfiora la palla, senza peraltro deviarla fuori dalla porta.

Si va a riposo sul risultato di uno a zero per i padroni di casa ed una corsa verso il vicino ospedale da parte di Bertipaglia, capitano neroverde, colpito sul cranio da un tacchetto avversario che gli costa un paio di punti di sutura.

La ripresa sembra più equilibrata e l’Abano tenta una timida reazione che sfocia, però, con un solo tiro pericoloso del solito Michelotto, deviato con perizia dal portiere romagnolo.

Ad un certo punto un fallo sulla linea di fondo lascia il Forlì in 10 uomini; è il 60° e c’è tutto il tempo per recuperare. Comincia una certa pressione da parte dei ragazzi di Cristiano Pezzin che, però, non risulta efficace per agguantare il pareggio. Con due azioni di rimessa il Forlì riesce addirittura ad arrotondare il punteggio, portando il risultato finale sul 3 a 0.

Una pesante batostona per i ragazzi in neroverde!

Ma bisogna guardare avanti, leccarsi le ferite, recuperare i ragazzi infortunati e non smettere di gridare: Forza Abano!!!

di Mirco Bortolato

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com