Pareggio a gran merito con la capodilista Venezia: 2-2

Abano, 14 ottobre 2015 – Fischio d’inizio alle ore 15.00 per Abano-Venezia allo Stadio di Abano con i padroni di casa in bianco e i lagunari in neroverde. Cielo coperto con pioggia a tratti, tifoseria a piena tribuna con oltre 500 persone. Le squadre aprono la gara con gioco immediato, palla a terra e buoni fraseggi nonostante il campo pesante per il maltempo.

Al 10′ Rampin da fuori area tira a fil di palo e sigla la prima rete per i padroni di casa. Al 20′ su cross di Tescaro dalla destra, tiro a fil di palo di Munarini, al 30′ da fuori area Fabiano che mette appena oltre il palo. Al 32′ punizione di Calzi e parata in due tempi di Ruzzarin. Al 40′ salvataggio sulla linea del difensore del Venezia con palla che sbatte sul palo ed esce in angolo.

Il secondo tempo si apre con un Venezia che preme, determinato alla rimonta. Al 5′ punizione al limite di Fabiano sopra la traversa di un soffio. Al 10′ cross di Creati dalla destra, De Cesare a botta sicura di testa mette fuori. Al 12′ occasione del Venezia con Fabiano che in area piccola che spara a botta sicura, para Ruzzarin in angolo. Al 15′ Carbonaro su lancio di Fabiano entra in area e batte Ruzzarin in uscita: 1 a 1. Al 20′ viene espulso Serafini per presunta gomitata a Thomassen. Al 25′ punizione di Calzi che segna dal limite e porta in vantaggio i lagunari. Al 40′ angolo di Creati, uscita a vuoto del portiere ma calcia alto Munarini. Al 44′ su mischia, dopo un batti e ribatti pareggia Munarini in scivolata. L’arbitro concede due minuti di recupero e fischia la fine sul 2-2.

Molto soddisfatto mister De Mozzi “sono contento perché abbiamo giocato a viso scoperto e alla pari con una squadra di serie superiore come il Venezia. Ci siamo comportati ottimamente a livello tattico e per intensità, a dirla tutta forse meritavamo qualcosa di più perché abbiamo creato occasioni a tratti migliori delle loro. Quello che ci spetta adesso è resettare un po’ tutto risalendo la classifica punto a punto. Domenica sarà tosta con la Liventina che è una squadra tecnicamente molto preparata: dovremo andare allo scontro diretto e cercare di avere la meglio senza eccezioni”. Domenica alle ore 15.00 appuntamento presso lo Stadio di Abano con la Liventina.

Lascia un commento