Vento contro e l’Abano perde 1-2 con la Liventina

Abano, 18 ottobre 2015 – Vento contro che non accenna a favorire i neroverdi neppure questa domenica contro la Liventina Gorghense. Cielo nuvoloso e 150 spettatori allo Stadio di Abano per il fischio di inizio delle ore 15.00. La gara si apre con i primi 15 minuto di reciproco studio con gioco a centrocampo, rotto al 20′ con Soncin che azzarda da fuori area e tenta il gol a fil di palo, cogliendo Ruzzarin impreparato: 1 a 0 per gli ospiti.

L’Abano riparte in quarta e preme a dismisura per il pareggio: al 25′ punizione al limite per fallo su Barrichello, tira Ballarin ma trova il portiere Bettin attento. Al 30′ rigore su Munarini lanciato a rete,  il direttore di gara espelle Fornasier e Barrichello va in gol. 1 pari per le formazioni, con la Liventina che deve accontentarsi di una formazione a dieci. Al 47′ su cross di Boem, colpo di testa di Fantin, palo e secondo gol per gli ospiti.

Il secondo tempo vede un Abano in gran spolvero che monopolizza l’area degli avversari, senza tuttavia riuscire a concludere. Al 5′ tiro di Creati da fuori area e parata di Bettin in due tempi. Al 6′ tiro da fuori area di Vianello e al 10′ risponde l’Abano con Rampin che mette fuori di poco. Al 15′ Tescaro-Zattarin-De Cesare siglano un quasi gol che esce di un soffio. Al 35′ cross di Zattarin, testa di Barrichello bloccato da Bettin sempre attento. Al 45′ Rampin ritenta da fuori area senza successo. L’arbitro assegna due minuti di recupero che tuttavia non cambiano le sorti della gara.

Un De Mozzi scoraggiato che parla di un vento “faticoso e ostico, che potrebbe portare anche ad una salvezza delle ultime giornate, a cui si dice per altro pronto. “Anche oggi è stato clamoroso non aver portato a casa la vittoria che oggettivamente meritavamo. Se solitamente costruiamo 20-22 azioni da gol in area, oggi abbiamo superato le 30 con un secondo tempo giocato solo da noi nella loro metà campo. Abbiamo avversari che vincono senza quasi proporre azioni, ne riescono a spuntare due e segnano altrettante reti. Ci manca forse la determinazione necessaria, un uomo cruciale in avanti per il gol … ma direi che qui è proprio la sorte che non sorride. E’ un periodo che deve finire o che ci troverà pronti a battagliare per la salvezza finale”.

Domenica prossima a Montebelluna per provare a sfidare la sorte espugnando i 3 punti. Che, nonostante siano ancora le prime giornate di campionato, sono davvero importanti sul piano mentale che per la classifica.

foto: gol di Barrichello su rigore.

PHOTOGALLERY

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com