Caio Vinicius Pirana: «Continuerò a crederci e a spronare i compagni fino al fischio finale dell’arbitro»

Caio Vinicius Pirana, classe 1999, portiere brasiliano dell'Abano

Caio Vinicius Pirana, classe 1999, portiere brasiliano dell’Abano

Se l’Abano è ancora vivo e può continuare a sperare nella salvezza, gran parte del merito è di Caio Vinicius Pirana.
L’ex portiere di Bologna e Campodarsego, classe 1999, ha tenuto a galla i neroverdi con interventi da applausi: su tutti il doppio miracolo che ha rispedito al mittente due calci di rigore, neutralizzati a Maximilian Ferrarese (sinistro rasoterra sullo 0-1) e a Joziel Lima Diaz (fucilata all’incrocio dei pali sull’1-2, a pochi minuti dal triplice fischio finale).
Ne fosse entrato anche solo uno, il playout di ritorno con la Robeganese si sarebbe trasformato in una missione quasi impossibile.
«Siamo logicamente delusi, perché in casa ci aspettavamo almeno un risultato positivole parole del portiere brasilianoTuttavia siamo ancora vivi, consapevoli che ci sarà da lottare fino all’ultimo secondo. Da parte mia metterò in campo il massimo impegno: continuerò a crederci e a spronare i compagni fino al fischio finale dell’arbitro. Durante l’anno abbiamo passato momenti peggiori di questo: sono fiducioso e so che ce la giocheremo fino in fondo».

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com