Capolista messa in scacco fino a pochi minuti dal termine, poi la beffa su calcio di rigore: Abano-Arcella 0-1

Le due squadre schierate a centrocampo al fischio d'inizio

Le due squadre schierate a centrocampo al fischio d’inizio

Finisce con una beffarda sconfitta di misura la «mission impossible» dell’Abano di Vinicio Bisioli, che nel durissimo faccia a faccia con l’Arcella capolista tiene il campo con carattere e personalità per l’intera durata dell’incontro, capitolando solo a pochi minuti dal termine su calcio di rigore.
Un ko che lascia parecchio amaro in bocca ai padroni di casa, costretti a terminare addirittura in nove per le doppie ammonizioni di Paul Nnodim e Leonardo Cunico: resta tuttavia l’orgoglio di ammirare una squadra viva e indomita, smaniosa di risalire la classifica e di riuscire a dimostrare il suo reale valore.
La cronaca. L’inerzia del match è abbastanza prevedibile, con l’Abano a chiudere ogni varco e con l’Arcella a caricare a testa bassa a caccia del gol del vantaggio: nel primo tempo l’unico sussulto arriva al 19’, con una conclusione di Michele Carraro che sorvola la traversa.
Nella ripresa il copione non cambia e l’Abano, in dieci già al 49’ per il rosso a Nnodim, diventa sempre più intraprendente: l’occasione più ghiotta arriva al 76’ con il neoentrato Anderson Piva, la cui stoccata sibila sul fondo al termine di una micidiale azione di rimessa.
La gara sembra destinata allo 0-0, ma all’86’ ecco l’episodio decisivo: la copertina è tutta per il centravanti bianconero Hakim Calgaro, che conquista e trasforma il calcio di rigore della vittoria.
L’Abano schiuma rabbia e si riversa in avanti con grinta e determinazione: l’opportunità più nitida porta la firma dell’altro neoentrato Loris Thiam, la cui botta viene murata da un ottimo riflesso di Luca Berto.

ABANO-ARCELLA  0-1
ABANO:
Pirana, Ferreira (22’ s.t. Proto), Henrique Volpe, Finazzi, Zatta, Cunico, Capuzzo (22’ s.t. Pinto), Nnodim, Favaro (26’ s.t. Thiam), Bozza (29’ s.t. Guerriero), Buzzi (22’ s.t. Anderson Piva). A disp. Havryshkiv, Gazzola, Leonardis, Zandonà. All. Vinicio Bisioli.
ARCELLA: Berto, Toso, Paccagnella, Scarpa (1’ s.t. Calgaro), Ballarin, Boscaro, Bressan (18’ s.t. Cecchele), Pistolato, Rampazzo (1’ s.t. Cvektovic), Carraro, Turea. A disp. Pranovi, Varnier, Fanton, Albieri, Vecchiato. All. Davide Tentoni.
ARBITRO: Crivellaro di Legnago.
RETE:
41’ s.t. Calgaro (rigore).
NOTE:
Spettatori 200 circa. Espulsi al 4’ s.t. Nnodim e al 43’ s.t. Cunico, entrambi per doppia ammonizione. Ammoniti Proto, Henrique Volpe, Boscaro, Bressan, Toso, Ballarin e Pistolato. Recuperi: 1’ e 4’.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com