Orgoglio, determinazione e un gol di bomber Favaro spezzano un digiuno di sette giornate: Abano-Euganea Rovolon Cervarese 1-0

Pier Mario Favaro: suo il gol della vittoria nel derby

Pier Mario Favaro: suo il gol della vittoria nel derby

Grande prova d’orgoglio per l’Abano di Carlo Perrone, che spezza un digiuno lungo sette giornate e ritrova quella sospirata vittoria che mancava addirittura dal match d’esordio del 18 settembre con il Badia Polesine.
Tre punti pesantissimi per i neroverdi, che piegano con rabbia e determinazione un’Euganea Rovolon ancora imbattuta dall’arrivo in panchina di Valeriano Fiorin e che arrivava a Monteortone sulle ali dell’entusiasmo di quattro risultati utili consecutivi.
Vittoria preziosa come oro colato, dunque, che consente all’Abano di lasciare l’ultimo posto solitario al Pettorazza e di agganciare a quota 8 proprio i rivali di giornata.
Avvio arrembante dei padroni di casa, ad un passo dal bersaglio grosso già al 35’ con una super giocata di Piermaria Carani: la fucilata mancina dai venticinque metri dell’ex centravanti del Monselice si stampa sulla traversa e sembra rimbalzare oltre la linea bianca, ma arbitro e guardialinee non convalidano tra le furenti proteste locali.
Il gol da tre punti arriva comunque nella ripresa e porta la firma del «solito» Pier Mario Favaro, che dal cuore dell’area trafigge l’incolpevole Edoardo Nicolè con un tocco sottomisura su sponda aerea di Andrea Lazzarin.

ABANO-EUGANEA ROVOLON CERVARESE  1-0
ABANO:
Zerbetto, Zandonà (9’ s.t. Grassi), Bellossi, Barbiero, Sachpazidis, Zatta, Proto (9’ s.t. Marchetti), Perrotta (36’ s.t. Capuzzo), Favaro, Carani (24’ s.t. Godbe), Lazzarin. A disp. Acciaccaferri, Risdonne, Gazzola, Fasolo, Masin. All. Carlo Perrone.
EUGANEA ROVOLON CERVARESE: Nicolè, Alberti, Gradella, Lovato (37’ s.t. Rubin), Giacomazzi, Silvestrin, Pollacchini (32’ s.t. Montemezzo), Morello, Celestre, Kercuku, Trabuio (16’ s.t. Garon). A disp. Bozzolo, Pasianotto, Kitenge, Bertocco, Meneghello, Segato. All. Valeriano Fiorin.
ARBITRO: Conte di Castelfranco Veneto.
RETE:
27’ s.t. Favaro.
NOTE: Spettatori 150 circa. Ammoniti Lazzarin, Godbe, Giacomazzi, Morello e Trabuio. Recuperi: 2’ e 4’.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com