Si torna a muovere la classifica con un pareggio a reti bianche in terra rodigina: Pettorazza-Abano 0-0

Piermaria Carani: sua l'occasione più importante della prima frazione di gioco

Piermaria Carani: sua l’occasione più importante della prima frazione di gioco

Si ferma a quattro la striscia di sconfitte consecutive dell’Abano di Carlo Perrone, che torna a muovere la classifica strappando un buon pareggio sull’insidioso campo del Pettorazza.
Uno 0-0 che premia la tenacia e il carattere dei neroverdi, decisi ad invertire la rotta e a riprendere la marcia verso posizioni più tranquille in graduatoria, ma che al tempo stesso lascia un po’ di amaro in bocca, alla luce delle due ghiotte occasioni mancate di un soffio.
Le opportunità più nitide sono infatti di marca aponense: nel primo tempo è Piermaria Carani a presentarsi a tu per tu con Alessandro Cattozzo non riuscendo però ad inquadrare lo specchio, mentre nella ripresa la scena si ripete con il neoentrato Leonardo Buja (classe 2004), che si vede neutralizzare la conclusione a colpo sicuro dall’estremo difensore locale.

PETTORAZZA-ABANO  0-0
PETTORAZZA:
Cattozzo, Lembo (18’ s.t. Bulgarelli), Rossetti, Delfiore, Dainese, Bovolenta, Targa (36’ s.t. Neodo), Padovan (44’ s.t. Alex Bergo), Roncon, Bellin (32’ s.t. Quagliato), Munaro. A disp. Cavallaro, Moretto, Nonnato, Schiavon, Vianello. All. Stefano Bergo.
ABANO: Acciaccaferri, Di Maggio (44’ s.t. Marchetti), Zandonà, Barbiero, Bulli, Zatta, Proto (13’ s.t. Gazzola), Fasolo, Carani (7’ s.t. Buja), Calore (18’ s.t. Capuzzo), Bellossi. A disp. Zerbetto, Risdonne, Masin, Grassi. All. Carlo Perrone.
ARBITRO: Pistolato di Mestre.
NOTE:
Spettatori 150 circa. Ammoniti Cattozzo, Carani, Calore e Buja. Recuperi: 1’ e 4’.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com