Michele Di Maggio: «Stiamo dimostrando di potercela giocare con chiunque, ma dobbiamo migliorare molto negli episodi»

Michele Di Maggio, classe 1987, jolly difensivo dell'Abano

Michele Di Maggio, classe 1987, jolly difensivo dell’Abano

L’esordio casalingo in campionato non ha sorriso all’Abano di Carlo Perrone, che dopo il blitz da tre punti con il Badia Polesine si è inchinato per 2-0 a Monteortone con l’ambizioso Cavarzere.
«Ieri abbiamo affrontato una squadra costruita per stare nei piani alti della classificaosserva il difensore neroverde Michele Di Maggio, classe 1987Abbiamo interpretato bene la gara, senza concedere pressoché nulla ai nostri quotati avversari. Poi, però, siamo caduti in due disattenzioni fatali su altrettanti calci d’angolo: loro, di contro, proprio su palla inattiva sono riusciti a salvare due volte sulla linea di porta. Aver giocato l’intera ripresa nella loro metà campo resta una magra consolazione».
Cosa hanno detto queste prime cinque gare ufficiali, tra Coppa Veneto e campionato?
«Stiamo crescendo e stiamo dimostrando di potercela giocare con chiunque. Tuttavia dobbiamo migliorare molto negli episodi, sia in fase difensiva che offensiva, perché spesso sono proprio loro a spostare gli equilibri».

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com