Rigore sprecato sullo 0-0, poi si materializza la beffa che rovina il ritorno a Monteortone: Abano-Scardovari 1-4

Le due squadre a centrocampo al fischio d'inizio

Le due squadre a centrocampo al fischio d’inizio

Ritorno a casa dal sapore amaro per l’Abano, che nel giorno in cui ritrova lo Stadio delle Terme di Monteortone cede con un secco 1-4 ai rodigini dello Scardovari.
Pomeriggio clamorosamente stregato per i padroni di casa, che al 14’ del primo tempo hanno una chance enorme per sbloccare il risultato con un calcio di rigore conquistato da Paolo Buzzi: sul dischetto si presenta lo stesso numero 7, che centra in pieno il palo e poi insacca sulla respinta. Tutto inutile, perché la sfera non può essere rigiocata da chi ha appena tirato il penalty: l’arbitro annulla e si resta sullo 0-0.
È il preludio della beffa, perché al 27’ è lo Scardovari a mettere la freccia proprio con un rigore, trasformato con freddezza dallo specialista Andrea Caraceni.
Lo 0-1 stordisce i neroverdi, che prima del riposo vengono puniti altre due volte da Luca Bullo e Davide Boscolo, letali nel trasformare in oro due sanguinose palle perse.
La reazione dell’Abano è rabbiosa e in avvio di ripresa è il neoentrato Pier Mario Favaro a riaccendere le speranze, girando in rete in spaccata un preciso assist dalla sinistra di Lucas Rosa.
Ma lo Scardovari non barcolla e al 71’ chiude i conti con il bomber Nicolò Bellemo, micidiale nel calare il poker che mette in ghiaccio il risultato.

ABANO-SCARDOVARI  1-4
ABANO:
Pirana, Ferreira, Rosa, Nnodim, Cunico, Zatta, Buzzi (29’ s.t. Baresi), Leonardis (38’ s.t. Proto), Sguotti (1’ s.t. Favaro), Bocellari (33’ s.t. Gazzola), Guerriero. A disp. Havryshkiv, Idiaghe, Bozza, Capuzzo, Schiavon. All. Massimo Milazzo.
SCARDOVARI: Zennaro, Vidali, Marino (37’ s.t. Crepaldi), Stefano Bellemo (42’ s.t. De Bei), Ballarin, Moretto, Banin (16’ s.t. Enrico Ferro), Caraceni, Nicolò Bellemo (37’ s.t. Matteo Ferro), Boscolo (28’ s.t. Vianello), Bullo. A disp. Marandella, Maistrello, Marangoni. All. Fabrizio Zuccarin.
ARBITRO: Scuderi di Verona.
RETI:
27’ p.t. Caraceni (rigore), 34’ p.t. Bullo, 38’ p.t. Boscolo, 2’ s.t. Favaro, 26’ s.t. Nicolò Bellemo.
NOTE: Spettatori 150 circa, con discreta rappresentanza ospite. Ammoniti Nnodim, Cunico e Ballarin. Angoli: 4-3. Recuperi: 1’ e 3’.

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com